• Safe Image
  • Anaci 02
  • Anaci 03

Cosa è ANACI?

ANACI è la più grande associazione a livello nazionale che raggruppa 8.000 amministratori di condominio, amministratori professionisti che seguono nelle varie città dai 50 ai 100 condomini ciascuno. 
ANACI, Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari, è la sigla nella quale è racchiuso il patrimonio di storia ed esperienza di trent’anni di associazionismo degli amministratori immobiliari italiani.
Nata nel gennaio del 1995, dall’unione dell’ANAI con l’AIACI è oggi presente in tutte le province italiane, dove oltre a svolgere attività di formazione per i propri iscritti organizza corsi di avviamento e qualificazione, rivolti a quanti, in maggioranza giovani, vogliono conoscere più da vicino l’attività dell’amministratore immobiliare.

Il tuo condominio, il nostro patrimonio. Il nostro impegno, amministrarlo.

Amministratori che vanno, amministratori che vengono. Difficile instaurare un rapporto solido e duraturo nel tempo con un condominio e con i condomini. Difficile è guadagnarsi la fiducia perchè già bleffati da amministratori non professionisti ma occasionali o improvvisati.

L' ANACI FOGGIA, rappresentata da professionisti preparati e capaci, è pronta per questa nuova sfida; dimostrare che nulla è impossibile e che si può amministrare uno stesso condominio anche per tutta la vita, mettendo a disposizione capacità, professionalità, qualità, e sopratuttto onestà, contro ogni forma di diffidenza senza arroganza, ma con umiltà.

La figura e la professione dell'Amministratore di condominio, dall'inizio di questo nuovo millennio, sta attraversando un periodo di fermento culturale e di crescita della propria immagine all'interno della Società quale professionista vero, alla pari degli altri. È proprio per questo che ci troviamo di fronte ad un nuovo fenomeno di grande rilevanza sociale, l'identità di questo nuovo professionista di terza generazione che svolge unicamente l'attività di Amministratore di condominio.

La peculiarità più rilevante degli amministratori ANACI è rappresentata dalla competenza e conoscenza in materia fiscale, contabile, tecnica, giuridica, necessarie a svolgere quesa professione e non solo, ma ad acquisire anche valori strategici rappresentati da comptenze innovative come marketing, psicologia, che si affiancano alle competenze tradizionali. Dette competenze innovative sono e devono essere un arrichchimento e devono rappresentare un valore aggiunto alle competenze tradizionali.

Scegliere un associato ANACI, per amministrare il tuo condominio, è un investimento sicuro, e per noi rappresenta un patrimonio professionale nel tempo.

Notizie da Condominio Web

  • Illegittimo l'accesso praticato tra l'area condominiale e la proprietà estranea al condominio.
    È noto che ogni condomino può servirsi del bene in comune tra tutti i condòmini a condizione che non ne alteri la destinazione e non impedisca agli altri partecipanti di farne parimenti uso secondo il loro diritto.Tale diritto all'utilizzo si estende fino al punto che il condomino, per un migliore utilizzo della cosa comune, può anche apportare a proprie spese le modificazioni necessarie allo scopo, ferme restando impregiudicate la stabilità e il decoro dell'edificio condominiale.=>....
  • Spettacoli in piazza e immissioni acustiche. Il Comune deve risarcire il danno. Una sentenza inedita che fa tanta paura
    Ringraziamo l'Avv. Santo Durelli, del Foro di Genova, perla segnalazione alla redazione di Condominioweb della controversia, nella quale ha patrocinato con successo la causa attorea, e per la gentile concessione del testo della sentenza, inedita.Un caso "rumoroso".Il turbamento della tranquillità della vita domestica per effetto delle immissioni sonore prodotte da manifestazioni e spettacoli svolgentesi nella pubblica piazza ritorna all'attenzione dell'autorità giudiziale....
  • Stop alla realizzazione di una terrazza a tasca se manca il consenso scritto dei condomini
    "La rimozione parziale del tetto e la realizzazione di una terrazza a tasca richiede il consenso dei condomini da prestarsi per iscritto, in applicazione della normativa in materia di innovazioni alla cosa comune, giacché tale è l'alterazione della struttura del tetto mediante la creazione della terrazza, a servizio di un appartamento di proprietà esclusiva....
  • Mancata erogazione dei trattamenti retributivi ai lavoratori dipendenti. Il condominio non è obbligato in solido con l'appaltatore.
    Il Condominio, in quanto ente di gestione privo di personalità giuridica e al netto della previsione di cui all'articolo 1676 codice civile, non è obbligato in solido con l'appaltatore, nonché con ciascuno degli eventuali subappaltatori (entro il limite di due anni dalla cessazione dell'appalto), a corrispondere ai lavoratori i trattamenti retributivi, comprese le quote di trattamento di fine rapporto, nonché i contributi previdenziali e i premi assicurativi dovuti in relazione al...